Testi che hanno dormito troppo a lungo nei cassetti.
Autori che si meritano quindici minuti di eternità.
Immagini che commentano, amplificano e illuminano fili nascosti.
Una crestomazia dalle tre P: progressiva, periodica e non pusillanime.


[11/1/2012]

Montagne, spiriti e signore al mercato

l'Øspite numero due è finalmente uscito. Strano, se da una parte crescono adesioni, elogi, richieste di pubblicazione, dall'altra crescono anche domande e interrogativi sul senso di questo almanacco. Probabilmente il senso primario è quello di consentire ai suoi lettori di fare scoperte in completa autonomia, senza la consolante vigilanza di tutori ortopedici che ne orientino il gusto. Siamo volutamente un outlet, una bancarella (non certo il premio) in cui spulciare i capi alla ricerca della gemma che ci regalerà l'adrenalinica sensazione di aver scovato l'affare della giornata. E si sa, anche le signore si fanno vedere volentieri fra le bancarelle dei mercati: chi resiste all'idea di essere più furbo e prensile degli altri? Come dicono gli Inuit, “Solo gli spiriti dell'aria sanno cosa si nasconde dietro le montagne, ma noi continuiamo a camminare.”

L'Øspite ambiguo è una cassaforte.
Celeste Brioschi

Raramente ho incontrato serenamente assieme eleganza, intelligenza e voglia di stare tra uomini e cose con tanto garbo e acutezza.
Mariella De Santis

Ho segnalato la sua encomiabile attività nell'articolo 'Economicismo e anti-economia in letteratur''.
Roberta Salardi

Anche un p' snob, ma in fondo quale rivista letteraria non lo è.
NOT News on Trend

Confortante sapere che c'è chi ancora non si è arreso al totalitarismo della banalità.
Arnaldo Ragozzino

La testata è eccellente, invitante, elegante. Il sito tecnicamente vecchiotto…
Antonio Casilli

Qualcosa inizia a muoversi… di nuovo, di interessante.
Mario Pischedda

 
 
 
 
 

crediti