home page


Testi che hanno dormito troppo a lungo nei cassetti.
Autori che si meritano quindici minuti di eternità.
Immagini che commentano, amplificano e illuminano fili nascosti.
Una crestomazia dalle tre P: progressiva, periodica e non pusillanime.

[30/6/2004]

# 2_Marco Vaglieri


La moria

I primi a partire furono i campioni della NBA. Li seguirono quasi tutti gli attori di Hollywood. Quasi, perchè alcuni erano stati dimenticati. Poi morì il Papa, di sera, e molti pensarono che se ne fosse andato per la vecchiaia o per qualche suo annoso malanno. Al pontefice si aggiunse un considerevole numero di presidenti della repubblica. Poi cantanti, gruppi musicali, calciatori, piloti di Formula uno, velisti, motociclisti, molti tennisti e tre o quattro pugili. Morirono a frotte governatori, conduttori televisivi, dj, top model, imam, re, principi, rabbini, sceicchi, industriali seguiti da scrittori, architetti, cinque o sei fantini e un paio di artisti. Schiattarono all'improvviso con un balzo grottesco che lì schienò per sempre. Morirono perchè erano famosi e nessuno si spiegò mai il fenomeno. In un mese era tutto finito.
Rimase un pianeta popolato da persone anonime. Si scoprì poi che la soglia
di conoscenze che ti lasciava in vita era attorno alle venti unità: andare oltre era molto rischioso. La gente imparò a selezionare le amicizie. Nessuno volle più comparire in televisione, si giravano solo pellicole con storie di incappucciati o eroi mascherati, film recitati da gente rigorosamente doppiata e sotto pseudonimo. Si crearono sconfinate corporazioni di persone addette all'informazione che scrivevano sul giornale per una volta soltanto e che comparivano nei telegiornali girando le spalle alle telecamere. Gli spot pubblicitari furono interpretati esclusivamente da animali o da disegni animati. La guida dei governi fu presa da assemblee composte da comitati segreti di anonimi. Si demolirono stadi, teatri e platee di ogni tipo. Nella piazze furono costruite barriere per evitare che a un qualche sventurato potesse capitare di essere fissato contemporaneamente da più di venti individui. Sul pianeta non c'erano più persone famose.
Chi in passato si era sentito fallito ora dava un senso alla propria vita.

Marco Vaglieri

torna a Testi